(troppo vecchio per rispondere)
Spese condominio a carico nuovo proprietario?
Ina
2004-07-28 21:16:23 UTC
Il quesito è il seguente : acquisto un locale con rogito 30.10.03.
Nel contratto mi viene garantito l'immobile libero da pesi, vincoli
etc.. Il rendiconto e conguaglio delle spese di condominio
01/10/02-30/09/03 l'amministratore lo addebita a me !!!!
Io non sono proprio convinta che mi debba accollare le spese per il
periodo prima del rogito, ma obtorto collo per non litigare, le pagherò.
Se qualcuno mi posta qualche sentenza o legge in materia ringrazio
sentitamente. Ina
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
pekilan
2004-07-29 16:09:32 UTC
Ma figurati ! :-)
Eccoti qua:

Art. 63 delle Disposizioni di Attuazione del Codice Civile al comma 2
Chi subentra nei diritti di un condomino e' obbligato, solidalmente con
questo (Cod. Civ. 1292 e seguenti), al pagamento dei contributi
relativi all'anno in corso e a quello precedente.

Ma sicome questo e' una paese di litigiosi analfabeti, qualcuno ha avuto
il coraggio di dire che la legge non si capisce e quindi ha chiesto il
costoso intervento della Suprema Corte, percio' abbiamo la:

Sentenza n.2489 della Corte di Cassazione del 22 Aprile 1982

L'acquirente di appartamento condominiale e' tenuto al pagamento delle
spese comuni scaturenti da delibera assembleare antecedente all'acquisto
sia perche' al successore a titolo particolare di uno dei contraenti
sono trasferiti non solo tutti i diritti derivanti dal contratto, ma
anche tutti gli oneri, ob rem ed in favore dei terzi, sia perche'
l'obbligo di pagamento delle spese in questione grava su ciascun
condomino, ai sensi degli art.1104 e 1123 ss. c.c., per il solo fatto
di avere in atto una quota di proprieta' ed anzi, in ipotesi di
alienazione di tale quota, si estende, in solido con il dante
causa, alle spese dovute, da quest'ultimo e non ancora da lui versate
al momento dell'alienazione.

Personalmente ritengo che la legge, nella sua semplicita' era
chiarissima, e che la sentenza e' po' arzigogolata, ma tant'e'.

Nella tua domanda tu scrivi: "mi viene garantito". Ma da chi ? Dal tuo
venditore, non dal condominio o dall'amministratore. Quindi e' il tuo
venditore che ti deve fornire le prestazioni necessarie (in questo caso
"pagare") per attivare la garanzia.
Oltretutto, che cosa ne' sa l'amministratore degli accordi avvenuti in
fase di vendita ? E non vale neanche la risposta: "ma glielo ho detto io
che e' cosi'! Infatti quella e' la tua versione, ma l'amministratore non
ha titolo per verificare la tua veridicita'. L'autocertificazione vale
solo (e non sempre) con gli uffici pubblici, non con i privati.
In conclusione l'amministratore, NELL'INTERESSE DEL CONDOMINIO, scegli
la parte piu' solvibile e cioe' l'acquirente. Infatti per un decreto
ingiuntivo efficace occorre un'immobile da pignorare. L'acquirente c'e'
l'ha. Il venditore potrebbe anche essere nullatenente. Infine,
l'amministratore ha sempre il recapito (o lo puo' facilmente recuperare)
dell'acquirente, invece il venditore puo' essere scomparso nella giungla
amazzonica. L'amministratore non ha il dovere di corrergli dietro,
magari incaricando detective per scoprire dove e' finito. Infatti, poi
chi pagherebbe le spese, specie se infruttuose (per nullatenenza) ?
Forse e' a questo che ha pensato il leggislatore. Ed ecco perche'
consiglio "caldamente" ogni acquirente, una volta fatto il preliminare,
di contattare l'amministratore e chiedere (con cortesia, perche' non e'
un suo dovere) l'estratto conto del venditore. E in fase di rogito
l'acquirente e' meglio che pretenda il saldo seduta stante delle spese
condominiali arrettrate o adeguata cauzione se ancora non e' disponibile
il conteggio per l'anno in corso.
Sicome so come vanno a finire queste cose, per non dovere poi litigare
con l'acquirente cerco sempre il contatto, ma chissa' come mai molti
acquirenti continuano a scapparmi via ... bha! ... QPM (questo pazzo mondo).

Pekilan
Post by Ina
Il quesito è il seguente : acquisto un locale con rogito 30.10.03.
Nel contratto mi viene garantito l'immobile libero da pesi, vincoli
etc.. Il rendiconto e conguaglio delle spese di condominio
01/10/02-30/09/03 l'amministratore lo addebita a me !!!!
Io non sono proprio convinta che mi debba accollare le spese per il
periodo prima del rogito, ma obtorto collo per non litigare, le pagherò.
Se qualcuno mi posta qualche sentenza o legge in materia ringrazio
sentitamente. Ina
anna Maria
2004-07-30 07:49:07 UTC
Mia cara, hai un atto notarile dove il venditore ha firmato che ogni
debito era stato estinto, tanto basta.
Adesso ti consiglio di pagare (altrimenti l'amministratore mette te in
mora), poi scrivi al venditore e fagli presente che deve renderti i soldi
ingiustamente pagati altrimenti, oltre a quelli, dovrà pagare tutte le
spese legali della causa.
Ti ricordo che le cause fino a 5 milioni delle vecchie lire, possono
essere fatte direttamente presso il comune di residenza con il Giudice di
Pace. Per le cose semplici, non è neppure previsto un avvocato, parli
direttamente con lui, versi le marche da bollo necessarie e la causa l'hai
già vinta in quanto hai un atto pubblico firmato davanti ad un pubblico
ufficiale (notaio).
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Ina
2004-07-30 19:54:43 UTC
"anna Maria" <***@libero.it> wrote in message news:cecuhj$qnk$***@news.newsland.it

Ringrazio sentitamente per le risposte più che esaustive.
Buona fine settimana, Ina
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG