Discussion:
Divergenze sul preliminare
(troppo vecchio per rispondere)
Alf
2006-11-04 15:24:11 UTC
Se due comproprietari al 50% di un appartamento decidono di venderlo, e
uno dei due non vuole che nel preliminare figuri la espressione "o a
persona da nominare all'atto del rogito" (magari perche' ha ragione di
sospettare che l'altro comproprietario si sia procurarato un acquirente
prestanome, e alla fine riuscirebbe a ottenere l'intero appartamento per
una cifra forse inferiore alle quotazioni di mercato, valutazioni sempre
opinabili) puo' semplicemente dire al notaio che tolga quella
espressione? E se l'altro pretende che "o a persona da nominare"
rimanga?
Grazie
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Archimede
2006-11-04 15:25:45 UTC
Post by Alf
Se due comproprietari al 50% di un appartamento decidono di venderlo, e
uno dei due non vuole che nel preliminare figuri la espressione "o a
persona da nominare all'atto del rogito" (magari perche' ha ragione di
sospettare che l'altro comproprietario si sia procurarato un acquirente
prestanome, e alla fine riuscirebbe a ottenere l'intero appartamento per
una cifra forse inferiore alle quotazioni di mercato, valutazioni sempre
opinabili) puo' semplicemente dire al notaio che tolga quella
espressione? E se l'altro pretende che "o a persona da nominare"
rimanga?
Più che all'altro comproprietario, bisognerebbe chiederlo al promittente
acquirente...

Comunque, è una formula di prammatica: non vedo perchè non bisognerebbe
lasciarla.
Se poi tra i due comproprietari ci sono questi problemi, ca%%i loro: che si
rinchiudano in uan stanza imbottita, senza nè acqua nè cibo, e che ne escano
solo quando si sono chiariti.

Saluti Archi
Boston Tea Party
2006-11-04 23:18:57 UTC
Post by Archimede
Comunque, è una formula di prammatica: non vedo perchè non bisognerebbe
lasciarla.
per un ottimo motivo:
il tipo che compare come compratore nel compromesso
paga 100 per la casa
poi lui tratta con altri e fa pagare 120
a una terza persona che compare al rogito,
così lui ha guadagnato 20 in poco tempo,
non mi sembra per niente accettabile.
Che nel rogito le persone che compaiono
siano conosciute prima !
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Ganoso
2006-11-05 14:44:09 UTC
" Boston Tea Party" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:***@mygate.mailgate.org...
+
Post by Boston Tea Party
il tipo che compare come compratore nel compromesso
paga 100 per la casa
poi lui tratta con altri e fa pagare 120
a una terza persona che compare al rogito,
così lui ha guadagnato 20 in poco tempo,
non mi sembra per niente accettabile.
Che nel rogito le persone che compaiono
siano conosciute prima !
Se gli va bene ci guadagna 20 mila.. se gli va male può anche rimetterci..:)
si fanno i conti in tasca agli altri .. solo nel caso piu' favorevole.. ;)
Intanto tu sei sicuro che entro la data rogitate e avete i soldi.. poi sono
ca22i suoi se è riuscito nel frattempo a trovare un altro acquirente ... o
deve vendere sangue per trovare i soldi da darvi:P
Boston Tea Party
2006-11-05 15:57:58 UTC
"Ganoso" <***@corrieffffre.it> wrote in message news:454df8be$0$18538$***@news.tiscali.it


poi sono
Post by Ganoso
ca22i suoi se è riuscito nel frattempo a trovare un altro acquirente
IMHO ragioni male , te lo dico senza intento polemico:
la casa era è mia , ed giusto che ci pensi
non mi va per niente bene che uno guadagni con la mia casa,
sai.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
felix.
2006-11-05 16:07:23 UTC
Post by Ganoso
poi sono
Post by Ganoso
ca22i suoi se è riuscito nel frattempo a trovare un altro acquirente
la casa era è mia , ed giusto che ci pensi
non mi va per niente bene che uno guadagni con la mia casa,
sai.
Anche se nel vendere e' piu` bravo di te?
ciao!
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Boston Tea Party
2006-11-06 13:17:07 UTC
Post by felix.
Anche se nel vendere e' piu` bravo di te?
Ma la cosa fondamentale è il prezzo dell immobile,
dato dal mercato
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
felix.
2006-11-06 13:27:12 UTC
Post by Boston Tea Party
Post by felix.
Anche se nel vendere e' piu` bravo di te?
Ma la cosa fondamentale è il prezzo dell immobile,
dato dal mercato
Quindi se il prezzo rispetta quello di mercato perche' si preoccupa
se l'altro (parente?) ci guadagnera' qualcosa? ciao.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Boston Tea Party
2006-11-06 15:09:47 UTC
Post by felix.
Quindi se il prezzo rispetta quello di mercato perche' si preoccupa
se l'altro (parente?) ci guadagnera' qualcosa?
per il semplice , evidente fatto che non è
lecito che uno guadagni con una cosa mia,
semplice no:)

fino alla data del rogito , la casa è mia
non sua .

ciao, con simpatia.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
felix.
2006-11-06 15:21:08 UTC
Post by Boston Tea Party
Post by felix.
Quindi se il prezzo rispetta quello di mercato perche' si preoccupa
se l'altro (parente?) ci guadagnera' qualcosa?
per il semplice , evidente fatto che non è
lecito che uno guadagni con una cosa mia,
semplice no:)
fino alla data del rogito , la casa è mia
non sua .
ciao, con simpatia.
Altrettanta anche se divergiamo! :-)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
felix.
2006-11-04 16:06:09 UTC
Post by Alf
Se due comproprietari al 50% di un appartamento decidono di venderlo, e
uno dei due non vuole che nel preliminare figuri la espressione "o a
persona da nominare all'atto del rogito" (magari perche' ha ragione di
sospettare che l'altro comproprietario si sia procurarato un acquirente
prestanome, e alla fine riuscirebbe a ottenere l'intero appartamento per
una cifra forse inferiore alle quotazioni di mercato, valutazioni sempre
opinabili)
Se pensi questo proponi tu la cifra!
ciaofelix:-)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Matteo
2006-11-04 17:57:20 UTC
Post by Alf
(magari perche' ha ragione di
sospettare che l'altro comproprietario si sia procurarato un
acquirente prestanome, e alla fine riuscirebbe a ottenere l'intero
appartamento per una cifra forse inferiore alle quotazioni di
mercato, valutazioni sempre opinabili)
E perchè vende, allora? Se il prezzo non lo convince, non venda e trovi un
compratore che paghi di più.
Rossi Alfredo
2006-11-07 16:29:20 UTC
Post by Alf
Se due comproprietari al 50% di un appartamento decidono di venderlo, e
uno dei due non vuole che nel preliminare figuri la espressione "o a
persona da nominare all'atto del rogito" (magari perche' ha ragione di
sospettare che l'altro comproprietario si sia procurarato un acquirente
prestanome, e alla fine riuscirebbe a ottenere l'intero appartamento per
una cifra forse inferiore alle quotazioni di mercato, valutazioni sempre
opinabili) puo' semplicemente dire al notaio che tolga quella
espressione? E se l'altro pretende che "o a persona da nominare"
rimanga?
A spiegarvi il caso in tutti i dettagli verrebbe fuori un post-libro che
nessuno leggerebbe.
In sintesi, l'altro comproprietario gioca in casa (abita vicino
all'appartamento
in questione, io a molti molti Km di distanza, lui conosce molta gente
sul posto, io non so se il tal agente immobiliare o notaio potrebbe
essere suo amico o no, e riguardo gli agenti ci vado con i piedi di
piombo, uno per spingermi a firmare e' giunto a dirmi che il preliminare
e' solo un preliminare e non impegna, non so se rendo l'idea)(sulle
valutazioni
degli agenti anche li' prudenza, molti testi spiegano come si tengano
bassi per riuscire a vendere senza troppa fatica e con poche spese), non
so quali siano le sue capacita' di "manovrare", ma non lo
sottovaluterei.
Varie sono state le cose che mi hanno insospettito, la fretta di vendere
il prima possibile senza ottimizzare il ricavo, e il valutare poco
l'appartamento (tanto e' vero che in qualche anno le offerte pervenute
sono aumentate di parecchio, si vede che quelle iniziali erano molto
basse).
Una ipotesi che ho fatto e' che cercasse, e cerchi, di sfruttare la
clausola "o a persona da nominare" per fare un colpaccio a mie spese, ma
se gli tolgo questa possibilita' allora anche a lui conviene vendere al
giusto prezzo e prendersi il suo 50%. Per questo vi chiedevo cosa si
puo' o non si puo' fare a norma di legge, cioe' se al momento del
preliminare io posso obbligare l'altro a firmare senza questa benedetta
clausola o viceversa se lui puo' pretendere che io la lasci, o se si
debba vendere separatamente. Sono pienamente libero di non vendere,
almeno finche' non decida di farlo (cioe' a un buon prezzo) o l'altro
potrebbe farmi causa perche' magari intanto non puo' prendersi la sua
parte?
Tutto questo riguardo le leggi. Perche' volendo andare al concreto se
qualcuno sapesse fornirmi una formuletta per ricavare il valore reale di
un immobile partendo dal valore dichiarato in un rogito alcuni anni fa,
beh anche questo mi sarebbe molto utile, ammesso che si riesca a farlo
(probabilemnte non si scende sotto valori per non svegliare il fisco,
etc).
Di nuovo grazie
Alf
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG