Discussion:
Lavori condominiali e percentuale amministratore...
(troppo vecchio per rispondere)
Ulx
2012-06-01 13:23:37 UTC
Dovendo fare un lavoro di una certa importanza, qualcosa e' dovuto
all'amministratore?
Premesso che sull'offerta che l'amministratore fece all'epoca non si fa
menzione di percentuali sui lavori condominiali... e che sia dei
preventivi, del rapporto con le ditte e degli incartamenti si sta'
occupando in priam persona uno dei condomini...
Bernardo Rossi
2012-06-01 13:27:51 UTC
Post by Ulx
Dovendo fare un lavoro di una certa importanza, qualcosa e' dovuto
all'amministratore?
Normalmente c'e' scritto nel preventivo che l'amministratore vi fa
avere prima che gli date l'incarico.
Post by Ulx
Premesso che sull'offerta che l'amministratore fece all'epoca non si fa
menzione di percentuali sui lavori condominiali
Se e' gia' prevista negli accordi precedenti, e' sottintesa e non e'
necessario menzionarla.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
felix...
2012-06-01 13:43:01 UTC
Post by Ulx
Dovendo fare un lavoro di una certa importanza, qualcosa e' dovuto
all'amministratore?
Se questo intervento comporta un maggior impegno e quindi lavoro stra-
ordinario dell'amministratore si,altrimenti diventa un pizzo!
Post by Ulx
Premesso che sull'offerta che l'amministratore fece all'epoca non si fa
menzione di percentuali sui lavori condominiali...
Una furbata tipica per apparire economici e competitivi e quindi
acquisire l'incarico.

e che sia dei
Post by Ulx
preventivi, del rapporto con le ditte e degli incartamenti si sta'
occupando in priam persona uno dei condomini...
Chi e come saranno aggiudicati,gestiti, diretti, sorvegliati
contabilizzati e liquidati
i lavori?
felix.
--
Video meliora proboque deteriora sequor.


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
AIOE
2012-06-01 14:45:02 UTC
Post by Ulx
Dovendo fare un lavoro di una certa importanza, qualcosa e' dovuto
all'amministratore?
la mia modestissima opinione è NO, per una questione di principio.
Poi dipende dagli accordi presi, che a loro volta dipendono dalle richieste
fatte dall'amm. al momento della nomina, e da quello che l'assemblea è stata
capace di obbiettargli.
Nel senso che l'amministratore è già pagato con lo stipendio, il quale
stipendio a che cosa serve se non anche in queste occasioni ?
Vorrà dire che se una volta ogni tanto capitano lavori importanti,
altrettanto 9 volte su 10 non ha niente da fare se non cliccare sul pc.
Certo, se il mio amministratore mi dimostra che un determinato lavoro è
davvero importante, impegnativo e faticoso da seguire e contabilizzare, io
assemblea posso benissimo "concedergli" ( lèggasi concedergli) una cifra
"forfettaria" (lèggasi forfettaria) e NON affatto percentuale, per il
semplice motivo (dimostratissimo) che se su un lavoro prendesse una
percentuale, avrebbe tutto l'interesse a concordare con la ditta la
lievitazione delle cose da farsi e dei relativi prezzi.
E tutto questo senza tener conto che moltissimi amministratori, anche senza
parlare di percentuali, già partono concordati con le ditte sul pizzo che
esse gli daranno.
Ne ho ampia e amara esperienza come condomino.
Ed ora ....via alle frustate...!!!
Sconosciuto
2012-06-02 09:30:30 UTC
Post by AIOE
Post by Ulx
Dovendo fare un lavoro di una certa importanza, qualcosa e' dovuto
all'amministratore?
la mia modestissima opinione è NO, per una questione di principio.
Poi dipende dagli accordi presi, che a loro volta dipendono dalle
richieste fatte dall'amm. al momento della nomina, e da quello che
l'assemblea è stata capace di obbiettargli.
Nel senso che l'amministratore è già pagato con lo stipendio, il quale
stipendio a che cosa serve se non anche in queste occasioni ?
Vorrà dire che se una volta ogni tanto capitano lavori importanti,
altrettanto 9 volte su 10 non ha niente da fare se non cliccare sul pc.
Certo, se il mio amministratore mi dimostra che un determinato lavoro è
davvero importante, impegnativo e faticoso da seguire e contabilizzare, io
assemblea posso benissimo "concedergli" ( lèggasi concedergli) una cifra
"forfettaria" (lèggasi forfettaria) e NON affatto percentuale, per il
semplice motivo (dimostratissimo) che se su un lavoro prendesse una
percentuale, avrebbe tutto l'interesse a concordare con la ditta la
lievitazione delle cose da farsi e dei relativi prezzi.
E tutto questo senza tener conto che moltissimi amministratori, anche
senza parlare di percentuali, già partono concordati con le ditte sul
pizzo che esse gli daranno.
Ne ho ampia e amara esperienza come condomino.
Ed ora ....via alle frustate...!!!
Premetto NON sono un amministratore condominiale

ma tu sei disposto ad andare a lavorare GRATIS cinque o sei domeniche
all'anno ??

io credo di no, e comunque in ogni caso ritengo che per il lavoro svolto si
debba essere remunerati

detto ciò

il fatto un Amministratore sia lautamente pagato è colpa dell'Assemblea, non
certo sua
infantti è l'Assemblea che lo nominina e che quindi dovrebbe dare l'incarico
al soggetto che da maggiori garanzie al prezzo più conveniente (il rapporto
qualità/prezzo), questo chiaramente non significa dare mandato a quello più
economico e/o a quello che offre più servizi, ma semplicemente dare incarico
ad un soggetto che appare professionalmente preparato all'incarico e che
offre i servizi che l'Assemblea ritiene necessari ad un buon prezzo.

inoltre il compenso dell'Amministratore riguarda l'ordinaria amministrazione
non la straordianaria (per cui si torna al primo discorso, tu lavoreresti il
doppio delle ore concordate con il datore di lavoro e/o il committente allo
stesso prezzo)

la cosa della parcentuale è di fatto un rimborso forfettario, normalmente
più oneroso è un lavoro, più impegnativo è il carico di lavoro.
comunque i lavori - se non urgenti - debbono essere deliberati
dall'Assemblea, Assemblea che potrà quindi quantificare il compenso per
l'amministratore.

non entro nel dettaglio, ma poi c'è tutta una questione sulla
contrattualistica, la contabilizzazione e la sicurezza, che a seconda di che
se ne fa carico da origine alla variazione dell'onorario.

sulla questione del "pizzo" sono augelli dei condomini sprovveduti che hanno
scelto un amministratore truffaldino e che non hanno fatto valere i propri
diritti, infatti nulla vieta che i singoli condomini propongano una propria
ditta per l'esecuzione delle opere, poi tanto sarà la maggioranza a
decidere.

in quest'ipotesi l'ideale sarebbe avere il medesimo metro di giudizio,
quindi un capitolato univoco da sottoporre a tutte le imprese.


PS se il lavoro dell'amministratore è tanto semplice e porta tanto guadagno,
perchè non lo fai tu ?
non c'è un albo, "cani e porci" lo possono fare, senza riferimento alcuno
chiaramente se non al fatto che non esiste nessun albo professionale.
AIOE
2012-06-02 10:43:42 UTC
Post by Sconosciuto
Premetto NON sono un amministratore condominiale
figuriamoci se tu lo fossi....
Post by Sconosciuto
ma tu sei disposto ad andare a lavorare GRATIS cinque o sei domeniche
all'anno ??
in genere direi di no, ma cosa c'entra ? i lavori condominiali si eseguono
di domenica ?
Post by Sconosciuto
io credo di no, e comunque in ogni caso ritengo che per il lavoro svolto
si debba essere remunerati
e chi lo nega ?
Post by Sconosciuto
detto ciò il fatto un Amministratore sia lautamente pagato è colpa
dell'Assemblea, non certo sua
infantti è l'Assemblea che lo nominina e che quindi dovrebbe dare
l'incarico al soggetto che da maggiori garanzie al prezzo più conveniente
(il rapporto qualità/prezzo), questo chiaramente non significa dare
mandato a quello più economico e/o a quello che offre più servizi, ma
semplicemente dare incarico ad un soggetto che appare professionalmente
preparato all'incarico e che offre i servizi che l'Assemblea ritiene
necessari ad un buon prezzo.
belle parole giuste che non portano pane a casa del discorso in oggetto
Post by Sconosciuto
inoltre il compenso dell'Amministratore riguarda l'ordinaria
amministrazione non la straordianaria (per cui si torna al primo discorso,
tu lavoreresti il doppio delle ore concordate con il datore di lavoro e/o
il committente allo stesso prezzo)
il compenso all' Amministratore è per l'Amministrazione e basta.
La distinzione è speciosa (sempre per me) perchè non esiste il condominio
che vive giornalmente di lavori straordinari.
Questi capitano ogni tanto, possono essere di diversa natura ed entità, e i
lavori più grossi sono certemente più rari di quelli piccoli, per cui in
media, e in genere (secondo me) non c'è nessun motivo di pizzi.
Ma come ho già detto, non si puo' escludere che servano lavori così grossi e
particolari che oggettivamente, e concordatamente, mèritino qualcosa a parte
Post by Sconosciuto
la cosa della parcentuale è di fatto un rimborso forfettario, normalmente
la percentuale non è un forfait perchè il suo valore assoluto cresce al
crescere dell'importo dei lavori, quindi ad esso è indiscutibilmente legata
proporzionalmente, ed è proprio questo fatto che porta i maligni a far
vedere ai condomini la necessità di ampliare i lavori, in corso d'opera.
Non farmi citare lo scandalo schifoso e delinquenziale avvenuto nel mio
condominio anni fa, e non contraddirmi a chiacchiere perchè so bene ciò che
dico.
Post by Sconosciuto
più oneroso è un lavoro, più impegnativo è il carico di lavoro.
e allora ? e prenditi un forfait più alto, ma NON percentuale, non ti è
chiaro ?
Post by Sconosciuto
comunque i lavori - se non urgenti - debbono essere deliberati
dall'Assemblea, Assemblea che potrà quindi quantificare il compenso per
l'amministratore.
ovvio, ma che c'entra nel discorso ?
Post by Sconosciuto
non entro nel dettaglio, ma poi c'è tutta una questione sulla
contrattualistica, la contabilizzazione e la sicurezza, che a seconda di
che se ne fa carico da origine alla variazione dell'onorario.
va bene, e quindi ?
Post by Sconosciuto
sulla questione del "pizzo" sono augelli dei condomini sprovveduti che
hanno scelto un amministratore truffaldino e che non hanno fatto valere i
propri diritti, infatti nulla vieta che i singoli condomini propongano una
propria ditta per l'esecuzione delle opere, poi tanto sarà la maggioranza
a decidere.
no, per pizzo intendo il fatto che riconoscimenti in denaro
all'amministratore per lavori straordinari siano da lui richiesti in forma
percentuale, e non fissa, e quindi il fatto che l'assemblea di
idioti-sprovveduti accetti questo concetto, sia in genere al momento della
nomina, sia al momento di ogni singolo lavoro.
Post by Sconosciuto
in quest'ipotesi l'ideale sarebbe avere il medesimo metro di giudizio,
quindi un capitolato univoco da sottoporre a tutte le imprese.
certo, se l'assemblea fosse costituita da condomini volenterosi, si
potrebbero convocare ditte che non necessariamente colludano con
l'amministratore, ma si sa, quasi sempre i condomini demandano a lui il
compito di trovare le ditte, e da qui nasce il tutto.
E nno dimentichiamo che anche nel caso che non ci siano percentuali o
forfait per l'amministratore, costui quando porta una ditta per i lavori, ha
già concordato con tale ditta quanto essa, già da parte sua, gli darà. Lo
sapevi ?
Post by Sconosciuto
PS se il lavoro dell'amministratore è tanto semplice e porta tanto
guadagno, perchè non lo fai tu ?
cosa c'entra questa domanda in questo discorso ?
Post by Sconosciuto
non c'è un albo, "cani e porci" lo possono fare, senza riferimento alcuno
chiaramente se non al fatto che non esiste nessun albo professionale.
per fare l'amministratore non basta il pc, Excel, e rimpiazzare le
lampadine.
-----
ma in definitiva 3 domande:
- l' Amministratore deve essere al mio servizio o io devo subire un
amministratore che pensa solo agli augelli suoi ?
- cosa ci entrano i lavori e gli Amministatori con le domeniche ?
- E prima......come facevano gli antichi ? La storia dei compensi
straordinari è nata circa una dozzina di anni fa, inaugurando un'epoca
culturale per la quale OGNI fornitore di beni o servizi CREDE di avere il
diritto di sfruttare e spremere l'utente in nome pseudo motivazioni
ributtanti. E' anzitutto una questione di moralità.
Sconosciuto
2012-06-02 11:21:42 UTC
"AIOE" <***@mail.com> ha scritto nel messaggio news:jqcqo6$nqm$***@speranza.aioe.org...
su molti punti mi sembri sulla mia stessa linea

ed in particolare sul fatto che se una fa un lavoro è giusto che sia pagato

la questione della percentuale ha me sembra la più pratica, ma potrebbe
essere adottata anche una a fortait per scaglioni e/o una trattativa diretta
volta per volta.
dubito che un amministratore con un po' di sale in zucca svincoli il proprio
compenso dalla complessità dell'incarico, salvo sparare sin da subito una
cifra astronomica, ma in questo caso dubito che un assemblea accetti tali
richiete
Post by AIOE
-----
- l' Amministratore deve essere al mio servizio o io devo subire un
amministratore che pensa solo agli augelli suoi ?
nessuna delle due, l'Amministratore non è al servizio di nessuno, si limita
ad amministrare il condominio secondo le indicazione ricevute dall'assemblea
ed applicando il regolamento.
Post by AIOE
- cosa ci entrano i lavori e gli Amministatori con le domeniche ?
forse non mi sono spiegato, era solo un esempio per dire che nel compenso
dell'amministratore è prevista solo l'ordinaria ammnistrazione, salvo se
diversamente specificato, per cui tutto ciò che esula da questo deve essere
conteggiato a parte, anche se capita solo una volta o due all'anno
da qui l'esempio delle domeniche, analogamente su tu fossi costretto a
lavorare di iù di quanto previsto (appunto qualche domenica all'anno)
vorresti essere pagato per questo maggior lavoro.
Post by AIOE
- E prima......come facevano gli antichi ? La storia dei compensi
straordinari è nata circa una dozzina di anni fa, inaugurando un'epoca
culturale per la quale OGNI fornitore di beni o servizi CREDE di avere il
diritto di sfruttare e spremere l'utente in nome pseudo motivazioni
ributtanti. E' anzitutto una questione di moralità.
gli antichi andavano a piedi e poi a cavallo, tu avrai mica la macchina ?
il mondo cambia
apparte le batutte negli ultimi anni le normative si sono fatte più
stringenti ed hanno aumentato le responsabilità ed il lavoro, non c'era
voler spremere il prossimo.
io come detto non faccio l'amministratore immobiliare, ma seguo il settore
immobiliare, ti posso garantire che le scartoffie sono aumentate a dismisura
e cosi come le responsabilità.


ad ogni modo, come ti avevo già fatto notare, non siete abbligati a tenervi
quell'amministratore lo potete cabiare, cosi come non siete obbligati ad
accettare le ditte da lui proposte,

se poi il problema sta nella democrazioni, che la maggioranza -
cosapevolmente o stupidamente - vuol mantenere un soggetto che fa i propri
interessi, l'unica cosa da fare vendere ed acquistare una casa a solo.
salvo denunciare eventuali illeciti, anche presunti, alla magistratura.

per il resto:

chi è causa del suo mal pianga se stesso
AIOE
2012-06-02 12:43:27 UTC
Post by Sconosciuto
su molti punti mi sembri sulla mia stessa linea
ma infatti...mica dovevamo litigare :-)
Post by Sconosciuto
ed in particolare sul fatto che se una fa un lavoro è giusto che sia pagato
ci mancherebbe altro che non fosse così, mi riferivo solo a ciò che è
pretesa, e pretesa percentuale.
Post by Sconosciuto
la questione della percentuale ha me sembra la più pratica, ma potrebbe
sia percentuale che forfait secondo me non danno problemi di praticità, ma
la perc è pericolosa.....
Post by Sconosciuto
essere adottata anche una a fortait per scaglioni e/o una trattativa
diretta volta per volta.
giusto, buono, già così andrebbe meglio, ma tempo fa un amministratore ci
diede una tabellina divertente: 0 % su lavori fino a 200 Euro, 1 % fino a
1000, 3 % fino a 5000, 2,5 % fino a 10000, 1,5 oltre 10000, cosa ti
suggerisce di "onesto" questo prospetto ?
Post by Sconosciuto
dubito che un amministratore con un po' di sale in zucca svincoli il
proprio compenso dalla complessità dell'incarico, salvo sparare sin da
subito una cifra astronomica, ma in questo caso dubito che un assemblea
accetti tali richieste
ah, certo, già il mercato da solo lo stroncherebbe.
Post by Sconosciuto
Post by AIOE
- l' Amministratore deve essere al mio servizio o io devo subire un
amministratore che pensa solo agli augelli suoi ?
nessuna delle due, l'Amministratore non è al servizio di nessuno, si
limita ad amministrare il condominio secondo le indicazione ricevute
dall'assemblea ed applicando il regolamento.
sì, ma in quanto pagato dal condominio deve fare gli interessi del
Condominio, anche rappresentandolo, e non approfittarne per se stesso.
Post by Sconosciuto
Post by AIOE
- cosa ci entrano i lavori e gli Amministatori con le domeniche ?
forse non mi sono spiegato, era solo un esempio per dire che nel compenso
dell'amministratore è prevista solo l'ordinaria ammnistrazione, salvo se
diversamente specificato, per cui tutto ciò che esula da questo deve
essere conteggiato a parte, anche se capita solo una volta o due all'anno
da qui l'esempio delle domeniche, analogamente su tu fossi costretto a
lavorare di iù di quanto previsto (appunto qualche domenica all'anno)
vorresti essere pagato per questo maggior lavoro.
lo avevo capito, certo, ma appunto ripeto che anni fa, anni fa....., perchè
non si parlava mai di compensi extra ? forse non si facevano i lavori
straordinari ? o forse gli ammin erano degli schiavi ? non ti viene mai il
sospetto che oggi, più che aumenti di responsabilità, ci siano aumenti di
magna-magna ?
Post by Sconosciuto
Post by AIOE
E' anzitutto una questione di moralità.
gli antichi andavano a piedi e poi a cavallo, tu avrai mica la macchina ?
il mondo cambia
apparte le batutte negli ultimi anni le normative si sono fatte più
stringenti ed hanno aumentato le responsabilità ed il lavoro, non c'era
voler spremere il prossimo.
io come detto non faccio l'amministratore immobiliare, ma seguo il settore
immobiliare, ti posso garantire che le scartoffie sono aumentate a
dismisura e cosi come le responsabilità.
e io, che pure non sono amministratore, credo che questa categoria abbia ben
risalito i propri compensi, non solo con l'adeguamento al costo della vita.
Inoltre, non conosco amministratori che amministrino 1 solo condominio, la
maggior parte di essi ammucchia un grosso numero di amministrazioni, al
punto che senza colpo ferire, per il solo fatto di cliccare su un database,
se moltiplichiamo 1500 euro annui per 20 condominii, eccoti la cifra di
30000 euro solo per spedire la convocazione annuale e qualche click su
database, diminuendo intollerabilmente la qualità del loro servigio
pro-capite, ma scherziamo ?
Uno di questi che conosco...si vantava di avere 60 Condominii, ma stiamo
scherzando ?
E da questo deriva anche che ormai gli amministratori non cambiano piu le
lampadine, non ti aiutano più col cacciavite ad aprire la porta, sono dei
burocrati sfruttatori, facendo per esempio pagare fior di fatture
articolatissime per far cambiare a ditte specializzate (roba da matti)
qualche lampadina per le scale.
non c'è più religione, non c'è più moralità, e in tutto c'è solo lo
sfruttamento e la ottusità di chi lo subisce.
Post by Sconosciuto
ad ogni modo, come ti avevo già fatto notare, non siete abbligati a
tenervi quell'amministratore lo potete cabiare, cosi come non siete
obbligati ad accettare le ditte da lui proposte.
ovvio, certo, purtroppo esistono anche i condominii masochisti, masochisti
per assenteismo, ignoranza, pigrizia, faziosità, credenza che un
amministratore debba o possa risolvere sa solo i problemi condominiali,
ecc., manca di fatto quella che in qualche documento in materia è stata
definita la "cultura del condominio" cioè l'interesse volenteroso alla
partecipazione costruttiva.
Post by Sconosciuto
se poi il problema sta nella democrazioni, che la maggioranza -
cosapevolmente o stupidamente - vuol mantenere un soggetto che fa i propri
interessi, l'unica cosa da fare vendere ed acquistare una casa a solo.
salvo denunciare eventuali illeciti, anche presunti, alla magistratura.
eh, beato te, cioè io se non fossi contento dovrei vendermi casa per dar
ragione ai delinquenti, ma stai scherzando, vero ? quindi per esempio, anche
ai siciliani scontenti dei servigi della mafia gli diciamo di emigrare ? ma
dai....
Post by Sconosciuto
per il resto: chi è causa del suo mal pianga se stesso
questo mi trova pienissimamente d'accordo.
Sconosciuto
2012-06-02 13:02:27 UTC
siamo un po' usciti dalla discussione iniziale.

non riesco a capire se la tua è invidia o solo superficialità o
semplicemente ignoranza (nel senso letterale del termine), posso immaginare
che qualunque cosa sia possa essere nata da esperienze negative in cui ti
sei trovato.

ad ogni modo credo di averti dimostrato che hai molte possibilità di
sottrarti dalle angherie di quella categoria di ladri, truffatori,
fannulloni e quant'altro sono per te gli Amministratori di Condominio.


circa il fatto che gli amministratori amministrino anche 100 condomini, non
credo che ci sia qualcosa di male, magari hanno un sufficiente numero di
collaboratori e/o di avvaldono di efficienti società di outsorcing e/o hanno
investito ingenti capitali in software.

detto questo ritengo che ognuno dovrebbe guadagnare per quanto vale
professionalemente, quello che effittivamente fa e per come lo fa.

come ti ho detto a differenza di avvocati, notai, commercialisti, ecc... gli
amministratori non sono un ordine, per cui chiunque lo puo' fare, se ti
senti migliore di qualcuno e/o reputi che sia una professione estremamamente
remunerativa (nulla vieta di fare anche altri mestieri) mettiti il cuore in
pace e scendi in campo, se non nel tuo condominio mangari in un altro.

come condomino puo' attivarti affinche gli atri condomini siano più
partecipi all'Assemblea e se sei capace, e gli altri condomini sono cosi
pigri, potresti gestire anche l'Assemblea stessa e quindi il Comdominio,
risucendo a cacciare l'attuale Amministratore.
il condominio è una sorta di società e vigono più o meno lo stesse regole.

Sconoscito
AIOE
2012-06-02 15:10:00 UTC
Post by Sconosciuto
siamo un po' usciti dalla discussione iniziale.
appunto, infatti ribadisco la mia *opinione* relativa al tema iniziale, per
cui all'amm per lavori particolari nulla è "dovuto" se non per accordi più o
meno supinamente accettati dalle assemblee, ma che non stanno scritti per
legge da nessuna parte, è solo un'usanza (che io chiamo malvezzo)
Post by Sconosciuto
non riesco a capire se la tua è invidia o solo superficialità o
semplicemente ignoranza (nel senso letterale del termine),
scusa, invidia di che o di chi ? ignoranza di che cosa ? io non invidio, io
non tollero, odio l'ottusità, la stupidità, l'omologazione; e di
giurisprudenza, usanze e burocrazia stai tranquillo, ne so ben a tonnellate,
30 anni di burocrazia assortita come soggetto passivo, hanno sviluppato in
me una vera e propria mentalità giuridico-burocratica che mi serve non già
per fare il barbagianni, quanto per fustigare i barbagianni.
Post by Sconosciuto
posso immaginare che qualunque cosa sia possa essere nata da esperienze
negative in cui ti sei trovato.
nè più nè meno che quelle che capitano a tutti, solo che io mi ci incavolo
di più.
Post by Sconosciuto
ad ogni modo credo di averti dimostrato che hai molte possibilità di
sottrarti dalle angherie di quella categoria di ladri, truffatori,
fannulloni e quant'altro sono per te gli Amministratori di Condominio.
guarda che io non ho affatto inteso trasformare il thread in un mio caso
personale, ho solo usato le cose capitate a me come dimostrazione per
qualche affermazione.
Post by Sconosciuto
circa il fatto che gli amministratori amministrino anche 100 condomini, non
converrai con me che l'odierno medico di base massimalista con 1500 mutuati
non è più un medico, ma solo un dispenser di carta
Post by Sconosciuto
credo che ci sia qualcosa di male, magari hanno un sufficiente numero di
collaboratori e/o di avvaldono di efficienti società di outsorcing e/o hanno
e sono appunto i collaboratori e gli outsorci a far lievitare i prezzi senza
un corrispettivo vantaggio per i condominii.
Post by Sconosciuto
detto questo ritengo che ognuno dovrebbe guadagnare per quanto vale
professionalemente, quello che effittivamente fa e per come lo fa.
questo sì, ma come al solito resta un concetto astratto.
Post by Sconosciuto
come ti ho detto a differenza di avvocati, notai, commercialisti, ecc...
gli amministratori non sono un ordine, per cui chiunque lo puo' fare, se
ti senti migliore di qualcuno e/o reputi che sia una professione
estremamamente
io, o essendo o non essendo migliore di qualcuno, pretendo che una comunità
di cui faccio parte segua le regole che la costitutiscono, sarebbe
sufficiente.
Post by Sconosciuto
remunerativa (nulla vieta di fare anche altri mestieri) mettiti il cuore
in pace e scendi in campo, se non nel tuo condominio mangari in un altro.
non è possibile scendere in campo in ogni mestiere dal quale ci accorgiamo
di averne ricevuto fregature, non esistono solo gli amm di condom.
Post by Sconosciuto
come condomino puo' attivarti affinche gli atri condomini siano più
partecipi all'Assemblea e se sei capace, e gli altri condomini sono cosi
pigri, potresti gestire anche l'Assemblea stessa e quindi il Comdominio,
risucendo a cacciare l'attuale Amministratore.
ma tu , oltre a interessarti di questa materia, sei o non sei condòmino in
un tuo condominio ? per te va sempre bene tutto ?
Post by Sconosciuto
il condominio è una sorta di società e vigono più o meno lo stesse regole.
più o meno disattese come in qualsiasi società, lo stiamo vedendo in
politica.

Ciao
AIOE
2012-06-02 15:24:56 UTC
Post by Sconosciuto
siamo un po' usciti dalla discussione iniziale.
mi viene in mente una cosa:
non è per caso che io e te tempo fa abbiamo sostenuto una conversazione dai
toni e contenuti simili a questa ?
mi risuona....direi quasi proprio di sì...
felix...
2012-06-02 18:34:18 UTC
Post by AIOE
E da questo deriva anche che ormai gli amministratori non cambiano piu le
lampadine, non ti aiutano più col cacciavite ad aprire la porta.......
Ma che razza di amministratori hai frequentato!...Non è certo compito
loro cambiare lampadine o prestarsi a fare da fabbro!
felix.
--
Video meliora proboque deteriora sequor.


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
AIOE
2012-06-02 19:00:15 UTC
Post by felix...
Post by AIOE
E da questo deriva anche che ormai gli amministratori non cambiano piu le
lampadine, non ti aiutano più col cacciavite ad aprire la porta.......
Ma che razza di amministratori hai frequentato!...Non è certo compito
loro cambiare lampadine o prestarsi a fare da fabbro!
felix.
tu magari sarai molto giovane ma io che non lo sono altrettanto ricordo bene
che a suo tempo il nostro amministratore, interno al condominio, cambiava,
ovviamente, le lampadine, come farebbe qualunque pater familias, il quale è
anche un concetto citato nella giurisprudenza.
L'ho citato perchè oggi, all'opposto, esiste solo la spremitura delle
galline dalle uova d'oro, niente altro.
felix...
2012-06-02 19:28:53 UTC
Post by AIOE
Post by felix...
Post by AIOE
E da questo deriva anche che ormai gli amministratori non cambiano piu le
lampadine, non ti aiutano più col cacciavite ad aprire la porta.......
Ma che razza di amministratori hai frequentato!...Non è certo compito
loro cambiare lampadine o prestarsi a fare da fabbro!
felix.
tu magari sarai molto giovane
68anni compiuti.

ma io che non lo sono altrettanto ricordo bene
Post by AIOE
che a suo tempo il nostro amministratore, interno al condominio, cambiava,
ovviamente, le lampadine, come farebbe qualunque pater familias, il quale è
anche un concetto citato nella giurisprudenza.
Con il buonsenso e l'accortezza del pater familias nulla a che vedere
con lavoretti manuali.....ma forse tu confondi gli amministratori con
i portieri che un tempo erano molto più diffusi.
felix.
--
Video meliora proboque deteriora sequor.


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
AIOE
2012-06-02 19:43:19 UTC
Post by felix...
68anni compiuti.
coosa ? chi ? tu 68 ? azzzzzzz, complimenti, chiedo venia, auguri, ma falli
anche tu a me, visto che domani ne compio pochi meno di te
Post by felix...
ma io che non lo sono altrettanto ricordo bene
Post by AIOE
che a suo tempo il nostro amministratore, interno al condominio, cambiava,
ovviamente, le lampadine, come farebbe qualunque pater familias, il quale è
anche un concetto citato nella giurisprudenza.
Con il buonsenso e l'accortezza del pater familias nulla a che vedere
con lavoretti manuali.....ma forse tu confondi gli amministratori con
i portieri che un tempo erano molto più diffusi.
felix.
no no, non confondo, una quarantina di anni fa il nostro amministratore,
che era anche condomino, oltre a "rubare" sul gasolio di cui da solo
assisteva il nostro rifornimento, cambiava anche le lampadine, noi mai avuto
portiere, faceva tutto quello che serviva, comprese le eliografie dei
prospetti di riparto e consuntivi.
Oggi non dico che debba andare così, ma affermare sfacciatamente che la
legge dice che gli amministratori "debbano" percepire compensi straordinari,
magari con la tabella che ho citato, mi sembra un po' troppo.
felix...
2012-06-02 20:47:47 UTC
Post by AIOE
Post by felix...
68anni compiuti.
coosa ? chi ? tu 68 ? azzzzzzz, complimenti, chiedo venia, auguri, ma falli
anche tu a me, visto che domani ne compio pochi meno di te
Auguri allora!!
Post by AIOE
no no, non confondo, una quarantina di anni fa il nostro amministratore,
che era anche condomino,
Ecco svelato l'arcano!!

oltre a "rubare" sul gasolio di cui da solo
Post by AIOE
assisteva il nostro rifornimento, cambiava anche le lampadine, noi mai avuto
portiere, faceva tutto quello che serviva, comprese le eliografie dei
prospetti di riparto e consuntivi.
Appunto per poter rubacchiare invece di chiederevi un compenso.
Post by AIOE
Oggi non dico che debba andare così, ma affermare sfacciatamente che la
legge dice che gli amministratori "debbano" percepire compensi straordinari,
magari con la tabella che ho citato, mi sembra un po' troppo.
Se leggi il mio post vedrai il mio punto di vista sull'argomento.
felix.
--
Video meliora proboque deteriora sequor.


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it